L’unico vero, affidabile e garantito sistema per evitare una multa per eccesso di velocità, è rimanere sotto la soglia massima consentita. Ma esistono anche sistemi che ci avvisano della presenza di autovelox e quando siamo in un area a controllo tutor.

La tecnologia e le App

Siamo nell’epoca che tutto si può fare con un app o quasi, ed anche in questo campo ci possono venire in aiuto alcune applicazioni.
In questo articolo non parleremo di tutte le tecniche illegali che si possono utilizzare per contraffare la terga tra cui spray, pellicola riflettente, fango, grasso o sporco per coprire parzialmente la targa, poiché queste soluzioni sono punibili dalla legge. Medesima situazione si pone con l’utilizzo di nastro adesivo per alterare un numero o lettera, come ad esempio: trasformare il 3 in 8,oppure “F” in “E” e così via.
Anche se utilizzate da molte persone, e si sente parlare nei bar di alcuni casi in cui la cassazione ha dato ragione all’utente, ma ci sono troppi rischi.

Ecco le app da installare sul nostro smarphone:


Partiamo dalla community di Waze, che forse è il miglior segnalatore presente sul mercato di autovelox fissi/mobili e tutor. E per non farsi mancare nulla, ci segnalerà anche incidenti stradali, rallentamenti della circolazione e presenza di ostacoli sulla carreggiata. Completamente gratuita, potrete trovarla nel vostro store dello smartphone. Consigliata anche perché è una delle poche app che puoi selezionare come tipo di veicolo la moto.

Google maps, ottimo navigatore sempre aggiornato e da un po di tempo sta inserendo segnalazioni di autovelox. Ma solo siamo a corto di app, possiamo utilizzarla in tutto il mondo.

TomTom fa diverse app, tra cui una solo per la segnalazione di autovelox e tutor in tempo reale, senza che dobbiamo impostare alcun percorso. Basterà attivarla e andare in moto, avrete un icona sul vostro smartphone che vi avviserà quando vi state avvicinando ad un autovelox.
Non dimentichiamo la tecnologia Garmin, che è nato come navigatore satellitare per le forze armate americane.

Alternativa indossabile

La tecnologia sta facendo passi da gigante anche in questa direzione, con dispositivi che possiamo indossare. Il braccialetto da polso, con sistema di Gps automatico è uno dei tanti in voga tra i motociclisti. Non farà altro che iniziare a vibrare sempre più forte con l’avvicinarsi all’autovelox. Molto carino da indossare, sempre attivo e dalla lunga durata. Collegato tramite tecnologia Gps ad applicazione e community come Waze, Cojote e similari. Molto più sicuro dei precedenti, poiché non dobbiamo togliere lo sguardo dalla strada per guardare uno schermo in continuazione. Troverai utile questo gadget.
Per il resto… ci sono i nonni, zii e genitori che possono venirci in aiuto con la loro patente di guida immacolata, ma tenente in considerazione che prima o poi finiranno anche a loro i punti.

Condividi:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.