Condividi:

Da pista o stradale?

La maggior parte dei motociclisti, cerca dalla propria moto, prestazione al massimo livello, accelerazione da Motp-GP e velocità da brividi. Spesso si trascura l’unico punto che congiunge la moto, all’asfalto, è sono le gomme. Per scegliere il giusto pneumatico di cui abbiamo bisogno, occorre avere coscienza dell’utilizzo che ne andremo a fare.
Ad oggi, i pneumatici da moto sono arrivati a livelli alti. Infatti, in commercio possiamo trovare una varietà di modelli, per tutte le prestazioni e tasche.

Potremmo suddividerli in 5 categorie.

Touring: adatto ad un uso turristico e a lunghi viaggi, offre un’ottima percorrenza ed una buona tenuta con qualsiasi tipo di asfalto, atmosfera e temperatura;
Sport-Touring: adatto a vari usi, (più venduti) a medio/lungo viaggio, con una buona durata e prestazioni da sportiva;
Super-Sport: adatto a un uso turistico-sportivo per viaggi di media percorrenza su strade ricche di curve. Vanta di ottime prestazioni, tenuta in accelerazione, frenata e piega buone.
Hyper-Sport: uso sportivo, adatto a un usto stradale ma anche a qualche turno di pista, tenuta ad altissimi livelli e riesce a scaricare molti cavalli quando si è in piega.
Pista: esclusivamente per girare in pista e non adatti per essere utilizzati in strada. Quelle per l’asciutto, non hanno scanalature, per tale motivo non sono omologata per la normale circolazione cittadina. Aderenza ottima anche ad alte sollecitazioni, ma con una scarsa durata.

Consumi omogenei.

Le case produttrici assicurano che, montando all’anteriore e al posteriore lo stesso modello di pneumatico, l’usura degli stessi sia costante e omogenea. Pertanto, è preferibile evitare di combinare due tipi di mescole. Certo questo non è un obbligo (nemmeno legale), ma in tal caso, bisogna quantomeno cercare di mettere lo pneumatico più tenero sulla ruota anteriore e tenerlo sempre in ottime condizioni. In questo modo l’aderenza migliore è sulla ruota anteriore, perché uno slittamento della posteriore può essere controllato invece su quella anteriore si rischia di cadere.
Leggi anche il nostro articolo sui pneumatici usurati:

Ora ti resta solo comprendere come si distingue un pneumatico usurato da uno invecchiato. Eh si, entrambi sono inutilizzabili e danno poca affidabilità, per cui è importante capire la differenza per poterci proteggere da imprevisti. Sembra facile, ma non è come sembra, per questo motivo abbiamo voluto realizzare un articolo intero su, come distinguere i pneumatici e quando sostituirli.


Condividi:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.